Blog: http://orione.ilcannocchiale.it

MAI DIRE LIBERTÀ

 
"Com'era la cosa rossa?
Una rosa sbocciata?
Una vagina con le mestruazioni?
Una chiazza di pomodoro?"

Il 10 dicembre del 2007 il mio amico Fabrizio mi ha spedito questo sms. Io gli ho risposto: un buco con Vendola intorno.

Venivo dagli Stati generali della sinistra - alla Fiera di Roma - per condurre uno studio antropologico (dicevo con un po' di spocchia gratuita) e per ascoltare Nichi Vendola, quello che quando ha perso il congresso di Rifondazione ha detto:
"A me i braccianti analfabeti hanno insegnato la battaglia contro il plebeismo culturale, ma questa comunità sta scegliendo un'altra strada".
L'anno prima ero stato un ultras della Rosa nel Pugno e mi ero fatto un po' diffidente nei confronti dei consueti tentativi - più o meno goffi - di spacciare il quorum-poltrone per qualcosa di politico. Anche quella volta l'avevano venduta così e quelli di indole più ottimista (dall'aria vagamente socialista) già pontificavano sul nuovo "partito della sinistra".
Quando è intervenuto Ingrao io mi sono messo zitto:
"Vi chiedo solo una cosa: fate presto".
Hanno fatto prestissimo a svignarsela tutti, tutti in ordine sparso.

Altro giro, altro regalo.
Elezioni europee, quattro per cento da passare e un progetto di sinistra nuovo di zecca: Sinistra e Libertà.

L'articolo completo, il Bianconiglio della settimana pubblicato su Aprile, è qui.
"Incubo 2013", il video sul futuro da sventare, invece è qui.

Pubblicato il 1/6/2009 alle 11.34 nella rubrica WhiteRabbit.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web