Blog: http://orione.ilcannocchiale.it

THIS IS RUSSI!


L'altro giorno stavo andando in stazione a Russi, già piuttosto scazzato.
Mi ero svegliato presto e avevo un sacco di giri da fare, molto sonno, parecchi casini per la testa e poca voglia di comunicare. Nei pressi del sottopassaggio che conduce al binario 2 (quello su cui giunge la tradotta per Bologna) sento un gran casino. L'inconfondibile casino di un qualche disastro combinato dal bulletto sfigato di turno.
Mi dirigo con calma verso il timbratore, timbro il mio biglietto chilometrico e mi avvio a scendere le scale del sottopassaggio.

Con gioia crescente sento che il casino procede con una certa regolarità. Così avanzo e individuo l'origine del casino: qualche piccolo deficiente sta prendendo a sassate - con i ciottoli dei binari - l'unico cestino di latta in fondo al tunnel, facendo schizzare in quà e in là vetri e monnezza varia. Proseguo, raggiungo l'unica uscita e tenendomi rasente al muro (onde evitare sassate o vetri negli occhi) salgo le scale di soppiatto, pregustando la scena e le facce.
Come immaginavo, due adolescenti russiani sono troppo impegnati a saccheggiare i binari per badare al mio arrivo. Così posso urlare a squarciagola "mentecatti" e avvicinarmi con fare minaccioso a uno dei due malcapitati.

Il mio look: pantaloni militari, logora giacca di pelle (con un bottone su tre), timberland, busto sorreggivertebre e occhiali da sole anni '70.
Lui diventa tutto rosso e comincia a incolpare senza ritegno il compare. Quando mi giro per controllare, l'altro scatta verso la scala e comincia a correre giù per i gradini. In un attimo anche l'altro si dilegua, dopo avermi aggirato in tutta fretta. Come i miei gatti, quando ne combinano una delle loro.

I lati positivi della faccenda:
1 / sono stato di buon umore tutto il giorno
2 / i due sono tornati dopo due minuti a chiedermi scusa e a promettere che non lo rifaranno più, ma tenendosi sempre a distanza di fuga
3 / non credo che nessuno li abbia mai sgridati urlando mentecatti

Il lato negativo della faccenda:
dovrò rifarlo.

Sui giovani d'oggi ci scatarro su l'ho presa in prestito qui.

Pubblicato il 17/2/2009 alle 17.42 nella rubrica TwinPeaks.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web