Blog: http://orione.ilcannocchiale.it

DIECI ANNI FA


La sera che se n'è andato io lavoravo al Corto Maltese.
Alla 3, tutte le notti, Olly cominciava a fare smorfie inequivocabili verso il dj perché spegnesse la musica. Seguiva discussione e minivertenza tra il dj che non voleva smettere e Olly che monetizzava con gli occhi sempre più pallati ogni minuto di rischio-multa. L'ultimo pezzo era sempre Take a walk on the wild side di Lou Reed: politica aziendale.

Quella sera mi ero portato il vinile originale di Via del Campo.
Dopo
Take a walk on the wild side Olly ha fatto spegnere le luci e la gente si è messa a rumoreggiare piano, mentre in sotto fondo già si sentiva il fruscio, sotto la puntina. Poi è partita la musica, si sono accesi gli accendini e la gente ha cominciato ad applaudire e ad abbracciarsi. Quando si sono accese le luci eravamo in tanti con gli occhi lucidi. Fabrizio ci aveva fatto sentire parte di qualcosa di bello, ancora una volta.

Via del Campo l'ho presa in prestito qui.

Pubblicato il 11/1/2009 alle 0.36 nella rubrica StileLiberty.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web