Blog: http://orione.ilcannocchiale.it

TOPI DI FOGNA A BOLOGNA


Tutto in pochi istanti, ieri notte a Bologna in Piazza della Mercanzia.
Verso le tre e mezza un gruppo ragazzi usciti da una festa di laurea in Piazza Santo Stefano, sotto le due torri ha incrociato la sua strada con delle bestie. Prima sono stati insultati (comunisti e partigiani di merda) poi aggrediti con bottiglie di vetro, sedie e sgabelli presi a prestito dai locali della piazza.
La ragione? Nessuna: pare che avessero un look un po' troppo alternativo - addirittura  bonghi - per i gusti dei gentiluomini che hanno avuto la sventura di incontrare.

Due dei ragazzi aggrediti sono rimasti feriti. Uno, colpito più volte al volto, è stato ricoverato all’ospedale con prognosi di 25 giorni, ha fratture al viso e una sacca di sangue dietro l’occhio. È stata allertata l’equipe di medici del reparto di chirurgia maxillo facciale dell’Ospedale Bellaria per un intervento urgente.

La polizia dice di aver arrestato quattro degli aggressori e di essere sulle tracce di altri due. Si tratta di aderenti a gruppi di estrema destra.
In manette sono finiti: Luigi Guerzoni 33 anni bolognese residente a Ravenna, commerciante e responsabile provinciale giovanile di Forza Nuova, Vincenzo Gerardi 26enne operaio di Cento (Ferrara) residente ad Argelato, Gunther Xavier Latiano studente universitario di 25 anni, nato in provincia di Foggia e residente a Bologna, Alessandro Malaguti operaio ventenne nato a San Giovanni in Persiceto e residente a Crevalcore.

Il Guerzoni ed il Malaguti sono anche noti nell’ambiente per essere componenti della band musicale "Legittima Offesa" ospite di diversi concerti in tutta Italia e protagonista del documentario Nazirock. Guerzoni, inoltre, ha precedenti per reati di pubblica sicurezza (porto d’armi, discriminazioni razziali)  Gerardi è noto alle forze dell’ordine per danneggiamento, porto abusivo d’armi, rissa, ricettazione.

Anche a Bologna questa merda si annida nell'oscurità, come i topi che fanno tana in mezzo al lerciume. Bisogna mantenere l'ambiente aerato, pulire bene e tenere sempre le fogne alla giusta distanza: qualche ratto schifoso trova sempre il modo di sgusciare fuori.

L'immagine e le informazioni sono state prese in prestito qui.
L'articolo del Corriere: qui.

Pubblicato il 15/11/2008 alle 21.33 nella rubrica GothamCity.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web