Blog: http://orione.ilcannocchiale.it

BOLIVIA / FIGLI DELLA LUNA


Ai margini del Salar de Uyuni c'è San Juan del Rosario, un piccolo pueblo attrezzato per ospitare turisti. Lo sovrasta la necropoli dei Lords of Lipes, altra enigmatica civiltà preincaica che condivide con i Tiahuanaco (e con gli Aymara e gli Inca) cibo, stile di tessitura, sostanze medicinali e rituali, cosmologia, simboli.

Secondo Leonardo, la nostra guida al Salar, "era il tempo in cui gli uomini adoravano la luna perché vivevano nell'oscurità, sulla terra non c'era il sole. Quando sorse per la prima volta morirono tutti e sono stati ritrovati in questa posizione". La stessa dei corpi rinvenuti sul viale tra la piramide del sole e quella della luna a Teotihuacan, in Messico: fetale.

Quando ce l'ha raccontato eravamo ai piedi del Vulcano Thunupa (quasi 6000 metri) e stavamo visitando una tomba ricostruita con "momias" autentiche e splendidamente conservate. Intorno a noi turisti dementi (francesi, americani e israeliani) si facevano fotografare di fianco ai corpi, tra smorfie e ghignate.
"You think it's a good idea? Good luck..." faccio a uno dei cialtroni. Mi guarda come un marziano e tela.
Poi vogliamo esportare la democrazia. Boh.

Nella foto la sommità di una tomba, della necropoli al tramonto.

Un sito (in spagnolo) sul museo dei Lords of Lipes e sulla regione:
http://delipez.org/turismo/turismo_de_los_lipez

Pubblicato il 29/7/2007 alle 16.21 nella rubrica YvyMaraei.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web